Venerdì 15 novembre_ore 20.30
Spettacolo
Mi gran obra
di David Espinosa (Spagna)

Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino

con David Espinosa e Jordi Casanovas

 

Una voce proviene da un iPhone, posto di fianco a una grande valigia chiusa che delimita lo spazio per un gruppo di soldatini “civili”, personaggi di qualcosa che non si conosce ancora; un piccolo megafono la amplifica a definire cosa si vedrà, di lì a poco, raccontando l’origine dell’opera nella volontà di un teatro senza i confini delle scarse economie e consegnando istruzioni di cui già si intuisce il carattere ludico. Un binocolo, da un metro. David Espinosa si dispone dietro un tavolo con due piccoli altoparlanti ai lati, inizia a disporre i modellini con cui opererà una riduzione in scala del grande teatro attraverso i due concetti basilari che al teatro presiedono, ossia azione e reazione, per meglio dire movimento e percezione, questa stessa umanità miope può ri-specchiare passato presente e futuro: sogni di vita perduti o solo immaginati, passioni, evasioni, cadute e rimbalzi, vacanze e paure. Gli attori senza cuore, solo colori e plastica, prendono vita sotto le dita del regista, demiurgo e attore egli stesso.

David Espinosa (Elche, 1976). Attore, danzatore, regista si è formato alla Scuola di Interpretación Textual di Valencia. Collabora con Alex Rigola, che nel 2013 lo invita nella sezione Teatro della Biennale di Venezia, Sergi Faustino, Mal Pelo, Las Malqueridas; è presente nei maggiori festival di teatro internazionale. Elemento centrale del suo lavoro è il rapporto tra attore/corpo e spazio/tempo, investigati con modalità precarie e low tech, muovendosi tra arti visive, danza e teatro.

 

L’ingresso in sala sarà consentito a partire da 1h prima dell’inizio dello spettacolo.
Info: 091.328060
http://www.museodellemarionette.it

http://www.festivaldimorgana.it

Rete internazionale EFFE Label – Europe for Festival. Festival for Europe