Presentazione del volume “Rerum palatinorum fragmenta” di Antonio Pasqualino

4 Dicembre 2020 17:00 - 18:00 Palermo, Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino
a cura di Alessandro Napoli (Edizioni Museo Pasqualino)
Presenta Gabriella D’Agostino. Sarà presente il curatore
Palermo, Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino
Piazzetta Antonio Pasqualino, 5

 

Il volume dal titolo Rerum Palatinorum Fragmenta, di memoria petrarchesca, è un omaggio alla statura di studioso di Antonio Pasqualino. Il volume raccoglie le ultime carte vergate dal Pasqualino e rimaste inedite. Pasqualino ha lasciato un faldone di carte manoscritte e dattiloscritte dedicate alla Storia dei Paladini di Francia di Giusto Lodico e ai suoi rapporti con le fonti medievali e rinascimentali. Si tratta di scritti vari sull’Opera dei Pupi, soprattutto inerenti ai rapporti tra l’Opra e le sue fonti narrative medievali e rinascimentali. Gli scritti insistono molto su un tema assai caro al Pasqualino, quello delle trasformazioni subite dai testi nel loro tessuto narrativo in rapporto all’epoca in cui le storie vengono fruite. Il lavoro del curatore si è sviluppato su due fronti: se da una parte, infatti, ha ordinato gli scritti frammentari di Antonio Pasqualino seguendo il criterio del raggruppamento per nuclei tematici, dall’altra ha colmato lacune e completato l’indagine laddove la necessità lo ha imposto. Il riesame e la pubblicazione commentata di queste carte si impone oggi necessario anche perché dal 1995, anno della dipartita di Pasqualino, molti importanti studi sono stati pubblicati sulla letteratura cavalleresca e molte opere sono adesso, grazie ai nuovi strumenti informatici, molto più facili da consultare. Il dialogo costante tra il testo dell’autore e le note del curatore, portano il lettore a scoprire le trasformazioni subite dai testi cavallereschi in rapporto alle epoche storiche in cui essi vengono fruiti.

Antonio Pasqualino (1931-1995) chirurgo e antropologo, pur continuando a esercitare la professione medica, ha insegnato nel Dipartimento di Antropologia dell’Università della California a Berkeley e nell’Istituto di Antropologia dell’Università di Palermo. Ha fondato l’Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari (1965), il Museo internazionale delle marionette (1975), nonché il Festival di Morgana. Ha scritto fra l’altro: L’opera dei pupi (1977); Dal testo alla rappresentazione. Le prime imprese di Carlo Magno (1987); L’opera dei pupi a Roma, a Napoli e in Puglia (1996).

Alessandro Napoli insegna Lettere nei licei. Fin da bambino ha seguito e lavora con la Marionettistica dei Fratelli Napoli di Catania, di cui è parte integrante; è componente del comitato scientifico del Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino. Sulla base degli insegnamenti di Antonio Pasqualino e della scuola antropologica palermitana ha continuato ad approfondire lo studio dell’Opira catanese pubblicando: Il racconto e i colori (2002); Immaginare Ariosto in Sicilia (2009).

______________

INGRESSO GRATUITO FINO A ESAURIMENTO POSTI. Posti disponibili: Palermo, Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino: 30

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: Nel rispetto delle norme antiCovid è richiesta la prenotazione per ogni evento fino a esaurimento dei posti disponibili in ogni luogo a garanzia del distanziamento sociale.

TUTTI GLI SPETTACOLI SARANNO VISIBILI IN DIRETTA STREAMING su FB. Per accedere alla diretta clicca su:
https://www.facebook.com/museoantonio.pasqualino/

Ogni diretta sarà inoltre visibile sui siti istituzionali: www.festivaldimorgana.it      www.operadeipupi.it      www.museodellemarionette.it

Info: 091.328060

Reti: Rete internazionale EFFE Label – Europe for Festival. Festival for Europe ; ItaliaFestival

 

Evento Tipo biglietto Biglietti rimasti Prezzo Prenota
Presentazione del volume "Rerum palatinorum fragmenta" di Antonio Pasqualino Venerdì 4 dicembre_ ore 17.00 28 €0
prenota